Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Il coworking di oggi, nasce nel 2005. É Brad Neuberg a usare il termine per descrivere uno spazio fisico condiviso da lavoratori indipendenti e dinamici. Il primo spazio, la Hat Factory, lo fonda in un loft a San Francisco.
L’anno successivo, a New York, si diffondono i Jellies: incontri sporadici in cui piccoli gruppi possono condividere idee e collaborare in un’atmosfera informale. In comune, tra le due formule innovative, c’è lo spirito di condivisione.

Evoluzione delCoworking - Honos Coworking Roma

  • Viviamo nel mondo digitale. Nulla esiste davvero finché non è in rete. Nel 2007 la parola “coworking” appare per la prima volta su Wikipedia e diventa popolare su Google Search.
  • Nel 2008 la Cubes & Crayons di San Francisco apre i primi uffici condivisi in grado di offrire come servizio aggiuntivo facilities per i bambini. Nello stesso anno nasce il Coworking Visa Program, il primo programma di accordo volontario per consentire ai membri di altri spazi di visitare la rete gratuitamente.
  • Nel 2009 in California nasce la prima community, Next Space, che mette in collegamento tutti gli spazi di co-working presenti nello stato, favorendo così lo scambio di idee e informazioni tra le diverse realtà lavorative.
  • Nello stesso anno ad Austin, Texas, nell’ambito del South by Southwest, un festival musicale e cinematografico che ospita anche conferenze e mostre interattive su tematiche emergenti, ha luogo la prima edizione del Global Coworking Unconference Conference, un raduno informale di appassionati, che si confrontano condividendo idee e ispirazioni, con l’intento di sviluppare nuove strategie e favorire la diffusione del fenomeno a livello mondiale.

La crescita del fenomeno Coworking: dall’America all’Europa

Già nel 2008 nasce Cowo – Coworking Project, Rete Cowo®, Coworking Network italiano. La rete che unisce più di 100 spazi coworking in tutta Italia. I precursori italiani, i primi ad aver inteso la forza di questo stile lavorativo, sono Laura Coppola e Massimo Carraro. Nel programma di affiliazione, il network ha superato, ad oggi, i 100 spazi in tutta Italia e Svizzera.

Nel 2010 nasce Deskmag, la prima rivista online specializzata. È l’anno in cui ha luogo la prima edizione della Coworking Europe Conference, la prima conferenza ufficiale tra coworker interessati a trasmettere la propria personale esperienza. I dibattiti forniscono un quadro dettagliato dello sviluppo del fenomeno nel continente europeo.

Nel 2012 nasce Open Coworking, un’organizzazione che promuove la collaborazione tra gli”uffici condivisi” in tutto il mondo e ne supporta i progetti. Il Coworking Wiki Project, ad esempio, offre risorse operative a chiunque sia coinvolto o interessato ad entrare a far parte della comunità.

Nel 2013 nasce Coshare, la prima associazione internazionale che unisce i fondatori di spazi di co-working. In Canada viene lanciato Cohip, il primo programma di assicurazione sanitaria offerto ai membri degli spazi di coworking.

Nel 2017 apre a Roma HonosCowork, in zona Aurelia Maglianella: la capitale è sempre più coinvolta nel fenomeno! L’area dedicata al Co-working è generosa: ben 200 mq, all’interno di una sede di 500 mq. Postazioni in open space, uffici indipendenti, sala riunioni per 15 persone, aula corsi per 12 e conference room per 30… Per far parte del cambiamento e promuoverne i valori, HonosCowork ti aspetta, in un clima di collaborazione e cooperazione.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail